+39 02.5751 2280
lo Studio
DICESARE e GROSSI
offre consulenza e servizi nell’ambito fiscale, societario e del lavoro

News

Il decreto Sostegni bis uniforma la disciplina del credito d’imposta per gli investimenti sui media radiotelevisivi a quella per gli investimenti pubblicitari sui giornali. I soggetti beneficiari di questa agevolazione sono le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali. Per il biennio 2021 - 2022, il bonus pubblicità è riconosciuto nella misura unica del 50% per tutti gli investimenti pubblicitari effettuati. Per il 2021 e il 2022, pertanto, il credito d’imposta è riconosciuto nella misura unica del 50% per tutti gli investimenti pubblicitari effettuati per le spese per campagne pubblicitarie: - su giornali quotidiani e periodici, anche in formato digitale; - sulle emittenti televisive e radiofoniche, analogiche o digitali, locali o nazionali non partecipate dallo Stato. L’importo da considerare ai fini dell’agevolazione è costituito dall’ammontare delle spese di pubblicità, al netto dell’IVA se detraibile. In caso di IVA indetraibile, l’importo da considerare ai fini dell’agevolazione è costituito dall’ammontare complessivo della spesa pubblicitaria. Il decreto inoltre prevede una nuova finestra temporale per la comunicazione per l’accesso al beneficio, che si aprirà dal 1° al 30 settembre 2021 ma restano comunque valide le comunicazioni inviate dal 1° e al 31 marzo 2021. #studiocommercialista #milano #commercialista #imprese #pubblicità #decretosostegni #bonus
Il contratto di rioccupazione, previsto dal decreto Sostegni Bis, è di natura subordinata ed a tempo indeterminato ed è finalizzato ad incentivare, con uno sgravio contributivo totale, l’occupazione dei lavoratori nella fase successiva al superamento della pandemia. L'assunzione con il contratto di rioccupazione comporta il riconoscimento di uno sgravio contributivo totale. Il datore di lavoro infatti, godrà, per un periodo massimo di 6 mesi, dell'esonero dal versamento del 100% dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, nel limite massimo di importo pari a 6.000 euro su base annua. Entro quale data è possibile stipulare contratti di rioccupazione? Il periodo va dalla data di entrata in vigore del decreto legge (26 maggio 2021) fino al 31 ottobre 2021. Il contratto di rioccupazione offre la possibilità alle parti di risolvere il rapporto alla scadenza dei 6 mesi. Se datore recede dal rapporto al termine del semestre incentivato, l’INPS può recuperare lo sgravio riconosciuto. Chi sono i datori di lavoro che possono stipulare i contratti di rioccupazione? La norma si riferisce ai datori di lavoro privati (quindi, imprenditori e non imprenditori), con esclusione di quelli dei settori agricolo e domestico. Per fruire dello sgravio contributivo i datori di lavoro privati non devono aver proceduto, nei 6 mesi precedenti l'assunzione, a licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo o a licenziamenti collettivi. In caso di dimissioni del lavoratore il beneficio viene riconosciuto per il periodo di effettiva durata del rapporto. #studiocommercialista #milano #lavoratori #assunzioni #contratto #occupazione #azienda #datoridilavoro
Detrazioni per l’acquisto di auto da parte di persone con disabilità. Tale detrazione consiste in uno sconto di imposta del 19% sulla spesa sostenuta fino a 18.075,99 euro. Nello specifico la detrazione spetta per i seguenti veicoli: - motoveicoli e autoveicoli adattati in funzione delle limitazioni permanenti delle capacità motorie della persona con disabilità; - motoveicoli e autoveicoli, anche non adattati, per il trasporto di persone con handicap psichico o mentale di gravità tale da avere determinato il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento e di invalidi con grave limitazione della capacità di deambulazione o persone affette da pluriamputazioni; - autoveicoli, anche non adattati, per il trasporto dei non vedenti e sordi. La detrazione spetta anche per le spese sostenute per le riparazioni degli adattamenti (compresi i pezzi di ricambio necessari alle stesse) realizzati sulle autovetture delle persone con disabilità. Dette spese, che concorrono insieme al costo di acquisto del veicolo al raggiungimento del limite massimo di spesa, devono essere state sostenute nei quattro anni dall’acquisto del veicolo e non sono rateizzabili. #studiocommercialista #milano #detrazione #modello730 #acquisto #disabilità #auto
ok__sk888: 🅿🆁🅾🅼🅾🆃🅴 🅸🆃 🅾🅽 💌 @vehicle_promo
Detrazione per figli. Come scegliere la percentuale di detrazione a carico? La detrazione per i figli va ripartita solitamente al 50% tra i genitori non legalmente ed effettivamente separati. In alternativa, e se c'è accordo tra le parti, si può scegliere di attribuire tutta la detrazione ad un solo genitore. Conviene quindi scegliere la formula del 50% ad entrambi i genitori o 100% a uno solo? Normalmente è opportuno lasciare il 100% della detrazione al genitore con il reddito maggiore quando l’altro, avendone uno più basso (ad esempio in caso di lavoro part time), rischia di essere "incapiente" e dunque perdere in tutto o in parte la sua quota di detrazione. Tuttavia l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’accordo in tal senso è sempre possibile, anche in caso non ci sia una convenienza economica. Resta esclusa la possibilità di attribuire il 100% della detrazione al genitore con reddito minore. #studiocommercialista #detrazionefigli #genitori #detrazioni #commercialista #milano
Nel 2020, per effetto delle misure contenitive conseguenti all’emergenza sanitaria, si è presentata una situazione per molti lavoratori nuova: la cassa integrazione. Cosa bisogna sapere? Quando l’indennità è corrisposta direttamente dall’Inps, non è neutrale da un punto di vista fiscale. Ci si troverà nella medesima situazione in cui si trovano, ad esempio, tutti coloro che effettuando due lavori: quella della doppia Certificazione Unica:quella dell’Inps e quella del datore di lavoro. Di conseguenza, per il contribuente in cassa integrazione la predisposizione del modello 730 sarà obbligatoria! La CU 2021 redditi 2020 dell’INPS può essere scaricata tramite il portale dedicato dai soggetti che sono in possesso dell’identità SPID, Carta di identità elettronica (CIE) o della Carta Nazionale dei Servizi (CNS). #commercialista #studiocommercialista #730 #dichiarazione730 #cassaintegrazione #milano
Detrazioni affitto, chi può beneficiarne? La detrazione sull’affitto per i giovani è un rimborso del 19% dell’Irpef sulle spese del canone di locazione versato dai ragazzi. È rivolta sia a studenti o lavoratori fuori sede sia a giovani che hanno trasferito la residenza per motivi di lavoro La detrazione spetta per questi tipi di contratto: a canone libero; con cedolare secca; stipulato per giovane di età compresa tra 20 e 30 anni; per alloggi sociali; per giovani dipendenti che si sono trasferiti per motivi di lavoro. Per poter beneficiare della detrazione, occorre indicare la spesa sostenuta per l’affitto nel modello 730 della dichiarazione dei redditi a seconda della categoria a cui si appartiene. #studiocommercialista #milano #consulenza #affitto #casa #detrazioni
Legge di Bilancio 2019 - FISCO
mercoledì 9 gennaio 2019 ore 22:13:47
Cenni sulle novità in materia di FISCO: ✔️La Fatturazione Elettronica ✔️Revisione Regime Forfettario ✔️Rivalutazione Partecipazioni ✔️Assegnazione agevolata beni di impresa
Buon Anno!
venerdì 4 gennaio 2019 ore 11:16:51
Il 2019 si prospetta un anno ricco di novità fiscali e del lavoro. Con l’augurio che la nuova Legge di Bilancio possa raggiungere gli effetti che si propone. Seguiteci per non perdere tutte le novità!
2a puntata - TOPIC
mercoledì 19 settembre 2018 ore 11:18:34
Oggi parliamo del REGIME FORFETTARIO - L.190/2014. In questo video tutte le vostre domande
12/09 TOPIC - `VENDERE ONLINE`
mercoledì 12 settembre 2018 ore 05:54:08
VENDERE ONLINE
BUSTA PAGA - STOP AL PAGAMENTO IN CONTANTI
mercoledì 20 giugno 2018 ore 19:46:02
Dal 1 luglio 2018 DIVIETO imposto ai datori di lavoro di corrispondere le retribuzioni tramite l'utilizzo di denaro contante. Scopri le novità, gli strumenti e le sanzioni previste dalla nuova normativa
Carburante - NUOVE REGOLE dal 1° luglio 2018
lunedì 14 maggio 2018 ore 20:51:31
Sei un IMPRENDITORE o un PROFESSIONISTA? GUARDA IL VIDEO - Scopri le NUOVE REGOLE in vigore dal prossimo 1° luglio 2018 per continuare a dedurre il costo e a detrarre l'Iva sull'acquisto di carburante